Archivio | ESTENSIONI DI PEDAGOGIE ATTIVE RSS feed for this section

Collana diretta da Dimitris Argiropoulos e Fabio Bocci
Estensioni costituisce non una mera appendice della Collana Pedagogie Attive ma un suo ampliamento e potenziamento nell’ottica della diversificazione a partire da un medesimo punto di origine.
Non a caso, infatti, dei possibili significati che il termine estensione assume nei diversi campi di applicazione, se ne fanno propri due. Il primo fa riferimento alla fisiologia, nell’ambito della quale estensione, in quanto azione e risultato dell’estendere, si trova ad indicare movimenti diversi secondo l’organo che si estende. Il secondo significato che si richiama è quello della lessicografia, campo nel quale l’estensione si delinea come ampliamento del significato proprio di un vocabolo per denotare oggetti o idee affini. Ad esempio, come riportato da diversi dizionari, il verbo “aprire” significa per estensione anche “allargare”, per es. “aprire le braccia”.
Ed è esattamente quanto auspicato in queste Estensioni.
Se il punto di origine è, e non potrebbe essere altrimenti, l’idea di Alain Goussot di creare un progetto editoriale inedito, finalizzato a proporre volumi dedicati alla riflessione pedagogica e ai maestri antichi e moderni dell’educazione attiva, recuperandone i fondamenti epistemologici e metodologici nonché filosofici, Estensioni si configurano come intrecci o, meglio, come vere e proprie narrazioni sinaptiche che aprono e si aprono alla riflessione pedagogica a partire e intorno al concetto di educazione e pedagogia attiva.
C’è la profonda convinzione, ancora nel solco del pensiero di Goussot, che vi sia assoluta necessità di ampliare le opportunità di offrire spazi per contrastare i tecnicismi del pensiero unico, il quale non ha mancato purtroppo di insediarsi nel pensiero e nell’azione pedagogica e di insidiarne il suo portato più autentico, che è quello di rendere l’individuo capace di autodeterminarsi come soggettività pensante e quindi fondamentalmente libera.
COMITATO SCIENTIFICO
Dimitris Argiropoulos – Università di Parma
Luciana Bellatalla – Università di Ferrara
Fabio Bocci – Università di Roma Tre
Roberta Caldin – Università di Bologna
Giancarlo Costabile – Università della Calabria
Barbara De Serio – Università di Foggia
Pierre Johan Laffitte – Université de Picardie-Jules Verne
Angelo Lascioli – Università di Verona
Pasquale Moliterni – Università di Roma Foro Italico
Stefania Pinnelli – Università del Salento
Serge Ramel – Haute École Pédagogique du Canton de Vaud
Francesca Salis – Università di Urbino
Luana Salvarani – Università di Parma
Riziero Zucchi – Università di Torino

Giuseppe Liverano – Stringimi la mano. Esperienza autobiocreativa tra realtà e desideri: uno strumento di cura e di autoformazione. Racconto

STRINGIMI LA MANO è un libro di speranza! Perché la felicità non è un sogno difficile da realizzare. Tutto dipende da come noi ci relazioniamo con gli eventi che capitano nella vita e con le persone che incontriamo, o da come noi vogliamo apparire all’esterno. Perché tutto ciò che per noi è un limite lo [...]

Continua a leggere →

Claudio Doliana – Il linguaggio diagnostico. Saggi di pedagogia della comunicazione

L’ambito psico–pedagogico, ovvero il mondo della scuola e dei servizi sociali, è diventato il più fertile terreno di conquista per la comunicazione in stile clinico. I saggi contenuti in questo libro, destinati a un pubblico curioso, sono preziosi strumenti per interrogarsi sulle strane realtà che si nascondono sotto le formulazioni diagnostiche, così da sapersi sottrarre [...]

Continua a leggere →

Imma De Pascale e Salvatore Filotico – Una testa ben fatta in una società dell’accoglienza. Conoscere, Valorizzare, Includere. Prefazione di A. Canevaro e postfazione di D. Argiropoulos

Il volume contiene riflessioni teoriche, narrazioni, proposte operative già sperimentate e da riadattare al contesto, atte ad organizzare quanto meglio possibile l’accoglienza e l’inclusione nella scuola e nella società. Lo scritto ritiene particolarmente utile l’ascolto attivo sul piano psicologico e offre uno spaccato importante di una realtà con la quale si ha quotidianamente a che [...]

Continua a leggere →

A cura di R. Caldin, A. Cinotti, F. Serra – Disabilità, famiglie e servizi

Il volume raccoglie i contributi elaborati in un percorso collaborativo realizzato dalla Fondazione Paideia (Torino), dalla Fondazione Zancan (Padova) e da docenti del Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna con attività seminariali e successivi approfondimenti sui temi della valutazione di efficacia dei progetti per bambini con disabilità complessa e della valutazione di esito. Il [...]

Continua a leggere →

Raffaella De Rosa – Narrare l’esperienza: metodologia pedagogia dei genitori

Una ricerca complessa che porta a risultati semplici, applicabili nella curricularità e nella quotidianità, con un’ampia documentazione di vissuti e percorsi. Genitori di ieri, di oggi, di domani e genitori speciali, insieme agli insegnanti e agli esperti, realizzano il patto educativo costruendo una rete di affetti che abbraccia il soggetto dell’educazione: il figlio – alunno. [...]

Continua a leggere →

Rinaldo Rizzi – Pedagogia popolare. Da Célestin Freinet al Mce-Fimem.

La pubblicazione traccia il percorso del Movimento della pedagogia popolare in Italia dall’introduzione delle tecniche Freinet negli anni cinquanta all’approfondimento progressivo fino ai nostri giorni; fornisce delle indicazioni sulla mappa e sull’organizzazione degli insegnanti della pedagogia popolare Freinet in Europa e nel mondo; si propone di favorire nei lettori la curiosità verso questo ampio orizzonte [...]

Continua a leggere →